In ogni casa, in ogni cucina, in ogni ambito della nostra vita,
il vetro da sempre è protagonista.
Grazie anche alle sue qualità: scopriamole insieme.

Ancora oggi, dopo centinaia di anni, quando si recuperano relitti antichi affondati in fondo al mare, è possibile recuperare anfore o bottiglie in vetro ancora integre. Oppure, quando ci si trova in spiaggia può capitare di trovare delle piccole pietre colorate, che in realtà sono frammenti di vetro levigati dal mare e dal vento.

Questo accade perché il vetro possiede molte proprietà e qualità che lo rendono unico e versatile per ogni tipo di esigenza.

Innanzitutto, è un materiale composto dalla fusione di tre materie prime principali: silice, carbonato di sodio e carbonato di calcio. È sterile, non si deteriora ed è un cattivo conduttore di elettricità.

Esso risulta ampiamente utilizzato sia a livello domestico che industriale: da semplice contenitore per alimenti e bevande a materiale per la costruzione di fibre ottiche. Infine, è amico dell’ambiente, perché può essere riciclato all’infinito senza perdere le sue proprietà.

bottiglia vetro

Aspetto principale è che il contenitore in vetro è un “contenitore inerte”. Questa parola potrebbe richiamare una debolezza, ma non è così! L’inerzia chimica è la capacità di non corrodersi, cioè l’essere resistente agli agenti atmosferici, chimici e biologici.

La trasparenza è un’altra qualità per cui il vetro è tanto utile e largamente impiegato, cioè la capacità di lasciarsi attraversare dai raggi luminosi, e la facilità con cui può essere sagomato e colorato.

Il vetro è inoltre impermeabile ai liquidi e ai gas. Questa caratteristica, insieme all’inerzia, lo rende anche amico della salute perché non permette il passaggio dei batteri. Garantisce una conversazione totalmente igienica e duratura di alimenti, cosmetici e farmaci.

Non interferire con ciò che contiene, mantenendo inalterati odori e sapori. Un bel vantaggio per la nostra salute. Facciamo un esperimento. Andiamo nel nostro supermercato di fiducia, tra gli scaffali scegliamo lo stesso prodotto in due confezioni, una di vetro e una di plastica: il prodotto conservato nella plastica scadrà prima del prodotto conservato in vetro. Non a caso i prodotti alimentari di alta gamma sono conservati e venduti in vetro.

bottiglia vetro

Per questo sempre più aziende e sempre più consumatori scelgono prodotti conservati in vetro. Per esempio, nel 2011 l’Unione Europea ha vietato l’utilizzo di BPA nella produzione dei biberon per l’infanzia in policarbonato (link).
Il Bisfenolo A è una sostanza chimica utilizzata per la produzione di plastiche durevoli e resistenti che l’European Chemicals Agency (ECHA) ha recentemente classificato come alterante del sistema endocrino. Ecco perché un numero crescente di genitori inizia a rivolgere lo sguardo altrove e a scegliere biberon in vetro.